Connect with us

Hi, what are you looking for?

Calcio

Juric: “Un punto in casa della capolista è una impresa”

A ‘San Siro’, nella settima giornata della Serie A TIM 2020/21, il Verona ferma il Milan, imponendo il pari alla capolista rossonera, dopo essere stato sul doppio vantaggio per effetto delle reti nei primi 20 minuti di gioco di Barak Zaccagni (il secondo gol lo assegniamo a lui, migliore in campo, nonostante la deviazione decisiva di Calabria).

Per il Verona si tratta del sesto risultato utile (3 vittorie e altrettanti pareggi) in sette partite di questo fantastico inizio di campionato, nel quale l’unica sconfitta è maturata a Parma col minimo scarto.

“Il pareggio? Dobbiamo essere onesti” – ha dichiarato Juric a fine partita – “un punto contro la capolista, a San Siro, va bene. Nel primo tempo abbiamo fatto la nostra partita, abbiamo giocato come l’avevamo preparata in settimana. Nel secondo tempo abbiamo retto l’urto, il Milan ha alzato il baricentro e aumentato la pressione, e così hanno trovato il pareggio. Silvestri? Marco è stato bravissimo, è stato decisivo per portare a casa un punto. Zaccagni in Nazionale? È una convocazione davvero meritata. Sin dall’anno scorso Mattia sta lavorando tanto e sta migliorando molto nel gioco, nella tattica e nella gestione della palla. È importante che continui così, con la giusta testa. I margini di miglioramento della mia squadra? In settimana stiamo lavorando tanto. Sono felice che tutti i ragazzi si mettano a completa disposizione del gruppo. Oggi hanno giocato con coraggio e con un grande entusiasmo, facendo il massimo. Mi sorprendono ogni giorno sempre di più, hanno una volontà strepitosa. Durante la sosta speriamo di recuperare gli altri giocatori perché tutti sono importanti per arrivare fino in fondo e raggiungere il nostro obiettivo. Ibrahimovic? È un giocatore molto forte nelle palle alte, e non solo. Oltre a lui, anche gli altri giocatori del Milan sono bravi e hanno fatto una grande partita. Per questo motivo sono contento di tornare a Verona con un punto conquistato in casa della capolista”.

MILAN-HELLAS VERONA 2-2
Marcatori: 6′ pt Baràk (0-1), 19′ pt aut. Calabria (0-2), 27′ pt aut. Magnani (1-2), 48′ st Ibrahimovic (2-2)
MILAN (4-2-3-1): Donnarumma G.; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers (dal 1′ st Rebic), Calhanoglu (dal 42′ st Hauge), Leao (dal 33′ st Díaz); Ibrahimovic
A disposizione:
 Tatarusanu, Donnarumma A., Dalot, Castillejo, Tonali, Conti, Krunic, Duarte, Gabbia
All.: 
Stefano Pioli
HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Lovato, Magnani (dal 28′ st Cetin), Ceccherini; Lazovic, Dawidowicz (dal 18′ st Tameze), Ilić (dal 24′ st Udogie), Dimarco; Baràk, Zaccagni; Kalinic (dal 18′ st Colley)
A disposizione:
 Borghetto, Pandur, Salcedo, Di Carmine, Terracciano, Cancellieri, Empereur, Amione
All.: Ivan Jurić
Arbitro: Marco Guida (Sez. AIA Torre Annunziata)
Assistenti: Valentino Fiorito (Sez. AIA Salerno), Gianluca Sechi (Sez. AIA Sassari)
NOTE. Ammoniti: Ceccherini, Lovato, Bennacer

Altri post che possono interessarti